Pietro e la sua X in più

“Pietro e la sua X in più” è un racconto chenasce all’interno di un Gruppo di Sostegno per Genitori con bambini con Sindrome di Klinefelter, condotto da Francesca Dall’Ara e Federico Monti, ed è parte di un progetto relativo alle varianti dei cromosomi sessuali di cui si occupa l’Unità per la Disabilità Complessa e le Malattie Rare del Neurosviluppo della UONPIA della Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico. 

Le vicende del piccolo Pietro, scritte da Francesca Dall’Ara e illustrate da Giada Negri, fungono da facilitatore per le famiglie e per gli specialisti che si trovano ad affrontare il delicato momento della comunicazione diagnostica al giovane paziente con sindrome di Klinefelter, e possono essere lette e comprese anche dai bambini.

L’obiettivo del progetto è quello, infatti, di creare attraverso una storia delicata, ma semplice, un ponte comunicativo, che aiuti i giovani pazienti e le famiglie, a comprendere e parlare della sindrome di Klinefelter sia su un piano emozionale, sia su un piano più informativo. 

Il pretesto narrativo consente di esplorare vissuti, domande e dubbi presenti dietro alla comunicazione diagnostica, sorvolando con delicatezza le differenti tematiche ma lasciando al lettore la possibilità di declinarle e personalizzarle secondo i propri bisogni.

La storia, infatti, ha inizio durante un passaggio cruciale della vita del piccolo Pietro: il momento in cui il nostro protagonista racconta al suo migliore amico Martino, il grande segreto che si nasconde nel suo DNA, in un’atmosfera di rivelazioni, dubbi e condivisione…

Per richiedere gratuitamente una copia del libro “Pietro e la sua X in più”, scrivere a sportello.malattierare@poloclinico.mi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *